.
Annunci online

 
fareverdecagliari 
Blog del Nucleo di Fare Verde della Provincia di Cagliari
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Fare Verde - Sito Nazionale
Simone Spiga Blog
Comitato per Pirri
Bruno Murgia
Acque Sociali
Ignazio Artizzu
Fronte Verde
  cerca

 

 

Presidente Provinciale

Simone Spiga

 

Referente Quartu Sant'Elena

Michele Pisano

 

Referente Quartucciu

Lorenzo Cireddu













 


 


 

Diario | Parcheggi Via Manzoni | Iniziative Nazionali | No al termovalorizzatore di Ottana (NU) | Referendum Regionale contro il nucleare in Sardegna |
 
Diario
1visite.

19 luglio 2006

Il nostro impegno contro gli incendi boschivi può essere anche il tuo.

Il campo antincendio 2006 si svolgerà a Gaeta, dal 5 al 20 agosto.

Ivolontari alloggeranno nella nuova sede della Protezione Civile "La Fenice" a Gaeta Vecchia. La struttura è appositamente attrezzata per accogliere i volontari che si sono alterneranno in 2 turni settimanali svolgendo sia attività di avvistamento che di intervento diretto sui focolai con flabelli e roncole.

I volontari di Fare Verde lavoreranno come ogni anno sotto il coordinamento del Corpo Forestale dello Stato di Latina ed al fianco dei volontari della Protezione Civile 'La Fenice'.

Non mancheranno i consueti momenti di formazione svolti dai volontari più anziani ed esperti de "La Fenice", indispensabili per i volontari alle prime esperienze sul fuoco e comunque utili a tutti per affrontare con efficacia e sicurezza le operazioni di spegnimento e bonifica nelle aree attaccate dal fuoco.

Per dare la tua disponibilità per il prossimo campo, contattaci subito:
info@fareverde.it - tel/fax 06 700 5726

Per maggiori informazioni sulle attività dei volontari antincendio:
consulta il nostro manuale
scarica il depliant informativo

Di nuovo con noi il gruppo interetnico di Fare Verde Kosovo.

Come l'anno scorso, il campo di Gaeta sarà arricchito dalla presenza di un gruppo di ragazzi di Fare Verde Kosovo che da anni sono impegnati nella difesa della loro terra e nel tentativo di sviluppare le tematiche ambientali in quella parte di Europa vittima di recenti e sanguinosi eventi bellici.
Dopo la loro prima esperienza antincendio nell'estate 2005, i ragazzi di Fare Verde Kosovo hanno deciso di ripetere questa bella esperienza di scambio culturale, di conoscenza, di amicizia con i giovani italiani presenti al campo.
Quest'anno il gruppo interetnico proveniente dal Kosovo sarà composto da ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 25 anni, di etnia albanese, serba e rom.


Perché partecipare a un campo antincendio?

La rinnovazione del pascolo per ovini e bestiame, la pulizia 'rapida ed economica' dalle sterpaglie di terreni incolti sono le principali motivazioni di chi appicca gli incendi ma, tra queste, anche l'attacco al nuovo parco degli Aurunci che 'disturba' le mire di qualcuno poco avvezzo a considerare la tutela di un patrimonio ambientale ricchissimo, un valore più importante del proprio interesse.

Finalità principale di questi campi è dunque quella di costituire una presenza fissa di volontari nel territorio minacciato che funzioni non solo da deterrente, ma consenta anche di intervenire in tempi estremamente brevi dall'insorgere del focolaio, quando esso percorre i terreni stepposi o cespugliosi, impedendo, riducendo o frazionando il fronte d'impatto con i complessi boscati.

I volontari svolgono non solo un servizio a tutela dell'ambiente ma anche verso se stessi, entrando in contatto con una realtà ambientale che può essere intatta, ma più spesso è degradata o assediata dall?intervento distruttivo dell'uomo.

Una esperienza lunga più di 10 anni.

Allapiaga degli incendi boschivi, Fare Verde oppone da più di 10 anni lasua operazione storica: i campi estivi di volontariato antincendio.

Neicampi estivi antincendio si va soprattutto per intervenire direttamentesul fuoco. A diretto contatto con il peggior metodo di distruzione delnostro patrimonio forestale, in prima linea, senza proclami, senzainvocare Candair od offrire taglie sui piromani a mezzo stampa ma sulterreno, nelle zone più a rischio incendi: Sicilia, Campania, Lazio... 

Nel Lazio, Fare Verde, dal 1992 al 2001, ha tenuto a Formia,sui Monti Aurunci, nel mese di agosto, un campo antincendio che è statoun vero presidio a tutela di oltre 6000 ettari di terreno collinare dimacchia mediterranea e lecceta. Questa parte della provincia di Latinaè quella più colpita dal fenomeno incendi di tutto il Lazio.
Dal 2002 il campo base è a Gaeta, ma il territorio preso sotto tutela è più o meno lo stesso.




permalink | inviato da il 19/7/2006 alle 23:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno        agosto